Venerdì, 04 Settembre 2020 11:53

CALARSI I PANTALONI - THE WORLD PANTS DOWN

Scritto da Marco V.
Vota questo articolo
(1 Vota)

Premessa: I dati seguenti non sono, né potrebbero essere, esatti al cent. Servono solo a dare un ordine di grandezza, per capire il fenomeno.
Che consiste in questo: in tutto il mondo si produce ogni anno ricchezza per circa 70.000 miliardi di Dollari.

La popolazione mondiale è di 7 miliardi di individui per cui si deduce facilmente che ogni abitante del pianeta produce in media per 10.000 Dollari. Il totale della moneta circolante in TUTTO il pianeta non supera i 5.000 miliardi di dollari. In media 715 dollari per abitante.
Evidentemente pochi per “produrre e pagare” i 70.000 mld di ricchezza prodotta.
La moneta mancante viene prodotta dalle banche. Ma...C'è un “ma” grande come il Colosseo: i 5.000 mld di moneta stampata dagli stati è garantita da 1.600 mld di riserve auree e dai possedimenti dei medesimi, quella “virtuale” emessa dalle banche è garantita dal nulla. E' solo carta straccia! Ma all'ingordigia delle banche questo non bastava.
Con strumenti finanziari - derivati - di cui parleremo in un prossimo articolo- hanno messo in piedi "un'economia di carta” che vale oltre 500.000 miliardi.
Economia ancora più fasulla della “carta straccia” emessa dalle banche. Prossimamente vi spiegheremo il meccanismo che tiene in piedi il castello di carta straccia. In questa sede vi basti sapere la cosa fondamentale: la paghiamo noi!
Con gli interessi che paghiamo come privati cittadini e con quelli che paghiamo sul debito pubblico degli stati. Che si traducono in tasse. Tutta questa ricchezza è oggi nelle mani di cinque soggetti.(*) Gente che di concreto in questo mondo non ha prodotto assolutamente nulla...neanche un kg di cipolle nel proprio orticello. Ma sono in grado di condizionare il mondo con la loro “economia di carta” mettendo in discussione e a rischio la vita nostra e quella delle future generazioni.
Alla generazione che dovrà pagare il conto di quanto succede oggi, è stata rifilata la disgustosa moda di andare in giro con le braghe calate e porzioni di culo in bella vista.
Visto che saranno poi loro quelli che, se continua così, se lo prenderanno proprio in quel posto... c’è un tocco di crudele ironia nell’ammaestrarli a calarsi fin d’ora le braghe.

Da soli e spontaneamente.

Letto 313 volte Ultima modifica il Sabato, 10 Ottobre 2020 09:42

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.