Martedì, 26 Gennaio 2021 10:54

I DUECENTONOVE MILIARDI VERDI In evidenza

Scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)

C'è un proverbio che dice: " Chi si loda s'imbroda" ma i nostri governanti non lo ricordano!
Dal Luglio scorso è un coro continuo  "ma come siamo bravi, abbiamo ottenuto 209 miliardi dall'Europa!" "Se c'erano gli altri al governo non beccavano un centesimo!"
"E' una svolta epocale, ricostruiremo l'Italia"..."Grazie Europa!" e via lodandosi a reti unificate in TV e su Facebook.


Stanno parlando del Recovery fund costituito in Europa a seguito dei problemi sanitari ed economici generati dalla pandemia di COVID.
Ogni persona "normale" si aspetterebbe un intervento mirato a rafforzare i sistemi sanitari europei che qualche crepa l'hanno mostrata.
Ma in Europa le idee sono altre ... vediamo cosa scrivono nel trattato fondante del Recovery Fund:
“La Ue e i suoi Stati membri devono adottare misure d’emergenza per proteggere la salute dei cittadini e il collasso dell’economia… a questo scopo, il piano finanziario pluriennale (Mff) è affiancato da uno specifico sforzo di ripresa (Ngeu) col preciso scopo di affrontare questa crisi senza precedenti”. “Mff e Ngeu aiuteranno la transizione della Ue verso le sue politiche primarie, e cioè:"Green New Deal, rivoluzione digitale e resilienza”.

Cosa intendano con "resilienza” non lo spiegano ma deve essere roba da poco se ci mettono solo 54 mld in 7 anni e per 27 paesi.
Anche la "Rivoluzione digitale" non viene descritta ma non  farà danni !
Un discorso a parte merita il "Green New Deal" che si cucca 400 mld sui 1200 disponibili.
In italiano si può tradurre con "Economia verde" che sta per "Parchi eolici e solari e riduzione del CO2"
Cosa c'entri l' Economia verde con la lotta al COVID non è dato sapere ma una cosa è certa: se non li spendi come dicono a Bruxelles i quattrini non arrivano!

"Ma quanto siamo bravi!, abbiamo ottenuto 209 miliardi dall'Europa!"... ma nessuno si degna di spiegarci come arrivano e chi li paga.
Primo - ricordare sempre - il Recovery fund non esiste, è una scatola vuota! Che verrà riempita attingendo al Bilancio europeo. Bilancio a cui l'Italia contribuisce per il 13%. Se il "Recovery fund" da distribuire arriverà a 1.200 miliardi almeno 156 li metteremo noi.
E i 209 mld tanto reclamizzati diventeranno (209-156=53) 53 miliardi. Considerando che, nei 20 anni scorsi, abbiamo già versato all'Europa 163 mld.... in pratica ci restituiscono - in prestito - i nostri quattrini. L'affare del secolo! Ma torniamo al Recovery fund: dicevamo che ci restituiscono, in prestito, quanto abbiamo versato negli ultimi 20 anni! Ma per riceverlo bisogna promettere di spendere i 209 mld. seguendo le loro istruzioni.
Scordatevi tutto quello che pensate sia utile agli italiani perché il fondo arriverà solo se verrà speso in rivoluzione digitale e green economy.
Ma cos'è 'sta green economy? Consiste nell'installare parchi eolici e fotovoltaici o sequestrare il CO2. E per questa "green economy" vanno 400 dei 1.200 miliardi del Recovery fund.

Come la "green economy" possa aiutare l'emergenza sanitaria nessuno l'ha capito. Però sempre 209 miliardi sono dovrebbero arrivare. Normalmente l'Europa non ha mai mostrato tanta generosità per cui sorge il dubbio che "non sia tutto oro quello che luccica"


 
 
 "Cosa abbiamo fatto per meritarci tutta 'sta benevolenza?"  "A pensar male se fa peccato ma ce se coje quasi sempre."


Dove si può acquistare, In Europa, il materiale per i parchi eolici e fotovoltaici? In Germania!
E così abbiamo capito la "generosità europea" e dove finiranno i 209 miliardi. Gli italiani si indebiteranno per far ingrassare le industrie tedesche! Duecentonove miliardi buttati al vento senza un letto, un medico, un infermiere in più nei nostri ospedali.

Duecentonove miliardi di motivi in più per mandare affanculo l'Europa ladra e strozzina e  e tutti i leccaculi che le sbavano dietro.

Come hanno fatto gli inglesi (BREXIT) che non sono falliti - come racconta la stampa italiana di regime - ma hanno raggiunto la piena occupazione con stipendi in continuo aumento. (Financial Times)

 

 

 

Letto 408 volte Ultima modifica il Venerdì, 09 Aprile 2021 14:54
Altro in questa categoria: « I NUMERI DEL COVID

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.