Lunedì, 11 Gennaio 2021 15:35

MATEMATICA DEL COVID In evidenza

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Da quasi un anno viviamo in uno stato di emergenza (dichiarata per decreto governativo il 31.01.2020) che consente al governo di fregarsene del Parlamento e gestire 60 mln di italiani come sudditi di una "repubblica delle banane".
Unico paese al mondo in questa situazione legislativa anomala... neppure quelli che stanno peggio di noi si permettono di aggirare il controllo dei loro Parlamenti. Ma gli italiani sono diversi...quasi 100 anni fa un politico si domandava: «Come si fa a non diventare padroni di un paese di servitori?» e pare che, da allora, non sia cambiato nulla ! L'unico modo per giustificare i loro comportamenti è tenere alta la sensazione di pericolo, cosa che fanno "giocando con i numeri".
E Cercando di terrorizzarci con la curva dei contagi trasmessa quotidianamente in tutti i TIGGI
"Curva" che è un falso statistico e un assurdo matematico.
"Falso statistico" perché basata su dati clamorosamente smentiti dall'ISTAT: Il 2020 è finito e l'ISTAT ha tirato i conti finali:
Nel 2020 ci sono stati più morti rispetto alla media dei 5 anni precedenti.
Ce lo aspettavamo perché, ogni giorno, ci hanno raccontato di 1000 morti in primavera e di oltre 500 in autunno.Solo per COVID...
Se i numeri fossero corretti dovremmo avere 150/200 mila morti in più rispetto aglia anni precedenti.
Ma (sorpresa!) l'ISTAT scrive che nel 2020 ci sono stati "solo" 37.000 morti in più rispetto al 2019.
E, in 13 regioni su 20, i morti sarebbero addirittura meno degli anni precedenti!
"Assurdo matematico" perché mettono insieme i "positivi" della primavera e quelli dell'autunno.
Alle elementari la maestra ci insegnava che non si possono sommare le mele con le pere... ma questi se ne fottono e sommano quelli della "prima ondata" (quando tamponavano solo i moribondi) con quelli della "seconda ondata" che al 95% sono sani o asintomatici ma comunque NON malati. (Prof Bassetti)
Chi è abituato a ragionare sui numeri già aveva la sensazione che "non ce la contavano giusta" ma i dati ISTAT confermano che, da Roma, ci stanno letteralmente prendendo per il culo!
Con l'unico scopo di restare "incollati" alle loro poltrone e ai loro dorati stipendi.
Chi non ha sentito dire "non si può andare a elezioni con questo numero di contagi"?
Un "mantra" ripetuto in ogni occasione dai politici che perderebbero il posto e dai "medici di regime" che li sostengono.
Come se entrare, da soli, in una cabina elettorale fosse più pericoloso del fare la spesa al supermercato!Ma evitare le elezioni non è stato l'unico risultato del governicchio romano... con quei numeri, sparati a minchia, sono riusciti a farci passare per i peggiori al mondo nella lotta al virus

 Statistica che racconta che in Italia muore un malato ogni 12 mentre in Slovenia, Croazia, Austria ne muore uno ogni 90/100 malati. Peggio non solo della sputtanata Inghilterra ma peggio di Egitto, Algeria, Cina e tanti altri stati non certo famosi per la qualità del servizio sanitario.

Si sta diffondento, sempre di più, l'idea che qualcosa potrebbe migliorare se il governo, da Roma,  andasse...

 

 

Letto 77 volte Ultima modifica il Lunedì, 11 Gennaio 2021 21:26
Altro in questa categoria: « I SUDDITI DEL COVID

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.