Venerdì, 04 Settembre 2020 12:13

DATEMI UN VINO ONESTO

Scritto da ANDREA
Vota questo articolo
(0 Voti)

Datemi un vino onesto... dice il titolo. Che sia anche pieno di tutte le porcherie elencate nella foto sopra ma che almeno abbiano la faccia di scriverlo sull'etichetta!

Sarebbe facile saperlo se la legislazione sull'etichettatura del vino fosse simile a quella di TUTTI gli altri alimenti. Sfortunatamente non lo è, per cui nel vino si poteva cacciar dentro di tutto senza dichiararlo. TUTTO PERMESSO DALLA LEGGE!!! Non chiedete perché ma , almeno fino alla fine del 2014, era così  per cui occhio ai vini invecchiati! Stando alle etichette ci sono diversi tipi di vino:

Quello definito “convenzionale” (io direi commerciale) è il trionfo della chimica enologica. Quello definito “Demeter” è un vino cosiddetto “biologico” che comunque la chimica la vede e la frequenta molto da vicino. Resta quello “naturale”, quello che chi scrive ama definire “onesto” . E un vino fatto secondo tradizione che lascia fare alla natura il proprio corso limitandosi a guidare il passaggio da mosto a vino con l'amore , la passione e l'esperienza tramandata dai secoli. Questo è il vino che beviamo ogni giorno noi testardi, ostinati e fortunati cercatori di quei pochi appassionati produttori che ancora lavorano così. Fortunati perché è più facile fare un terno al lotto che riuscire a trovare un produttore di vini di questo tipo. Ma noi stiamo lavorando per voi! Abbiamo l'ambizione di aiutarvi ad essere, come minimo, informati su quello che potrebbe esserci nel vostro bicchiere di vino.

Letto 195 volte Ultima modifica il Sabato, 10 Ottobre 2020 09:25

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.