Venerdì, 04 Settembre 2020 12:05

BLOODY MARY all'italiana

Scritto da ANDREA
Vota questo articolo
(0 Voti)

BLOODY MARY all'italiana
C'era una volta il Bloody Mary e basta ma oggi ogni barman che si rispetti propone una propria variante di un cocktail classico come questo. Il cocktail nasce a New York nel 1939 ad opera del barman francese George Jessel.
C'era una volta il Bloody Mary e basta ma oggi ogni barman che si rispetti propone una propria variante di un cocktail classico come questo. Il cocktail nasce a New York nel 1939 ad opera del barman francese George Jessel.

Inizialmente era solo da una miscela 50-50 di succo di pomodoro e vodka. Nel tempo sono stati aggiunti ingredienti e aromi come la Salsa Worcester, Tabasco, pepe nero o pepe di cajenna, consommé, rafano, limone per giungere alla ricetta odierna. La versione che vi proponiamo rifiuta tutti questi ingredienti, a partire dal succo di pomodoro pastorizzato contenuto in bottiglia, e da tutti quegli aromi che poco si accordano col gusto italiano. Il succo rosso viene ottenuto centrifugando o frullando dei pomodori freschi e maturi. Se viene usato il frullatore è necessario passare tutto al setaccio per eliminare le bucce. Usando la centrifuga si ottiene direttamente il risultato desiderato.

INGREDIENTI PER DUE DOSI
3-4 pomodori ben maturi - vedi foto
1 fetta di limone
1 rametto di basilico (più uno per la guarnizione del calice)
1 bicchierino di vodka ghiacciata a testa
1 cucchiaino di infuso di peperoncino (vedi descrizione) (*)
1 cucchiaino di sale da cucina
I pomodori vengono tagliati, salati e centrifugati (o frullati) insieme alla fetta di limone e al rametto di basilico. (*) (l'infuso di peperoncino si ottiene mettendo 50 g di piccoli peperoncini di Soverato in una bottiglia o in un vasetto con 250 g di Vodka) Prestare la massima attenzione al dosaggio di questo ingrediente. In certi casi il cucchiaino consigliato può portare ad un cocktail che ustiona la bocca! Nella foto a fianco si nota l'effetto emulsionante della centrifuga che fa galleggiare il pomodoro sopra la Vodka. Usando un frullatore succederebbe l'inverso perché il pomodoro è più pesante della Vodka. Aggiungere del ghiaccio in cubetti e mescolare direttamente nel bicchiere.

Letto 332 volte Ultima modifica il Lunedì, 07 Settembre 2020 08:44
Altro in questa categoria: DATEMI UN VINO ONESTO »

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.