Effemeridi

Bilancia
Sole in Bilancia
26 gradi
Bilancia
Luna in Bilancia
22 gradi
Luna Nuova
Luna Nuova
di 29 giorni
Powered by Saxum
Martedì, 23 Settembre 2014 00:00

UN BASTIAN CONTRARIO

Scritto da  successivamente
Vota questo articolo
(1 Voto)
 

La moda “Feisbukkiana” obbliga gli adepti alla “setta” ad esprimere un giudizio obbligato: MI PIACE in quanto il giudizio negativo non è previsto. Appena tollerata l'indifferenza che consiste nel non spuntare la casella del MI PIACE . Lasciamo alla psicologia e alla psicanalisi le motivazioni di questa ricerca di consenso anche per le cose più banali. Ci limiteremo qui a mostrare che non sempre è stato così: a qualcuno piaceva anche il contrario!

Vedendovi sì stretti
e parlar così chiari,
sorrider così schietti...
farò ogni dì più rari
i saluti e i sorrisi,
e con gioia mi dico
a ogni amico che perdo:
Ecco un altro nemico!

Aberrazione strana?
Si questo è il mio difetto!
Dispiacere mi piace,
dell'odio mi diletto!
Se tu sapessi come
s'incede più gagliardi
sotto il fuoco di fila
dei malevoli sguardi.

E quanto bene al cuore,
qual carezze gentili
fan l'invidia ed il fiele
e la bava dei vili!
Non la molle amicizia
che i vostri cuori frolli
addolcisce e addormenta
e ammorbidisce i colli

che d'ogni freno liberi,
privi d'ogni sostegno,
vi consente la testa
piegar senza ritegno.
Me l'odio senza posa
fascia il collo, e mi appresta
il rigido collare
che tiene alta la testa!

Ah sì, vi riconosco,
nemici miei in consesso:
menzogna, codardia,
doppiezza, compromesso.
Lo so che alla fin fine
mi darete del matto:
che cosa me ne importa?
Io con passion mi batto!

Voi che dite? Non serve?
Lo so! Bella scoperta..
perché battersi solo
se la vittoria è certa?
Io guardo con orgoglio
quell'odio che ho creato.
Spiacere è il mio piacere:
Amo essere odiato.

Ma questo signore potrebbe anche dare qualche lezione in questa nostra Italia dove la raccomandazione, l'essere “amici di qualcuno”, la sottomissione al “potente” di turno, sembrano la strada certa per raggiungere la cosiddetta “posizione”. Lui non era così:

...ma cantare sognare,
e ridere, indipendente,
aver l'occhio sicuro
e la voce possente.
Mettermi, se mi va,
il feltro per traverso.
Per un si o per un no,
battermi, o fare un verso

La tavola imbandita,
il vino a tutte l’ore....
Sai dirmi in che maniera?
Cercarmi un protettore?
Dovrei salir da furbo,
piuttosto che di forza
Come l'edera all'albero..
leccandogli la scorza?

Io,in caso di successo,
per fortuna o per arte,
non voglio darne a Cesare
la più piccola parte!
Se poi viene il trionfo,
ebbene fatti suoi,
ma mai, mai diventare
un "come tu mi vuoi".

Voglio tutta la palma
della meta colpita
disdegnandomi d'essere
l'edera parassita!
E se pur quercia o tiglio
davvero non si è…
forse non proprio in alto,
ma farcela da sé!!

Che dite? Roba di altri tempi? Può darsi! Ma se contestate il suo modo di essere, di vivere e di pensare...non chiedetemi un MI PIACE     Non l'avrete mai! 

Letto 629 volte Ultima modifica il Mercoledì, 06 Aprile 2016 14:53
Altro in questa categoria: PER FRANCO »