Effemeridi

Cancro
Sole in Cancro
6 gradi
Vergine
Luna in Vergine
19 gradi
Primo Quarto di luna
Primo Quarto di luna
di 6 giorni
Powered by Saxum
Giovedì, 22 Maggio 2014 20:00

THE SHOW MUST GO ON

Scritto da  successivamente
Vota questo articolo
(0 Voti)
THE SHOW MUST GO ON
Questo articolo è stato inserito nella categoria "C'era una volta" e non per caso perché questa categoria sembra fatta su misura per la storia che vogliamo raccontare. Dunque... c'era una volta Padre Pio da Pietralcina. Un frate scomodo, umile, ruvido e scontroso e tanto spinto dalla voglia di far del bene al prossimo quanto rigido sul rispetto dei valori morali. In questa sede non siamo interessati alle stigmate, ai miracoli, alla santità ma piuttosto all'uomo e alle opere che ha lasciato a testimonianza della sua volontà e della sua grandezza.
THE SHOW MUST GO ON
Un esempio eclatante della sua lungimiranza, ostinazione, fede e capacità di trascinamento della gente è data dal grande Ospedale di S. Giovanni Rotondo. Nato dal nulla e inizialmente circondato dal nulla è diventato una strutura degna di una metropoli. Da vivo Padre Pio era il simbolo della semplicità, dell'umiltà e della parsimonia mentre da morto è stato trasformato in un colossale sfarzoso e spettacolare business turistico. Recentemente, terminato il processo di mummificazione, il sarcofago è stato aperto e la salma resterà esposta per sempre alla vista dei fedeli. C'è da pensare che sia stato fatto qualcosa di diverso da una normale mummificazione tipo riempire la salma di piombo perché la salma resta immobile e Padre Pio non si rotola nel sarcofago. Come probabilmente vorrebbe fare alla vista dello spreco da cui è stato circondato da quando è morto. E' stato chiamato un principe dell'architettura, Renzo Piano, per progettare la cattedrale che porta il nome del santo. Il risultato è una costruzione stupenda che però dello spirito di Padre Pio non ha nulla. Infatti è stata ribattezzata subito Il Palasport di Padre Pio. La sala mortuaria è stata laminata in oro zecchino con più sfarzo che nella tomba del faraone Tutankhamon. Grande lusso, grandi spese, gran luccichio di ori, grande scenografia, gran spettacolo ma spiritualità uguale a zero. Di seguito mostreremo il contrasto fra l'ambiente e la vita del Padre Pio vivente e di come è finito da quando è morto.
THE SHOW MUST GO ONTHE SHOW MUST GO ON
DA VIVODA MORTO
THE SHOW MUST GO ONTHE SHOW MUST GO ON
DA VIVODA MORTO
 THE SHOW MUST GO ON THE SHOW MUST GO ON
 LA CHIESETTA DI PADRE PIO IL PALASPORT DI PADRE PIO
THE SHOW MUST GO ONTHE SHOW MUST GO ON
Una santa nella chiesettaSan Pio nel Palasport
THE SHOW MUST GO ONTHE SHOW MUST GO ON
Tomba di TutankhamonTomba di Padre Pio

Da vivo Padre Pio era riuscito ad attrarre montagne di soldi da investire in carità e soprattutto nell'Ospedale che rappresenta la sua più importante eredità. Da morto è diventato un'attrazione ancora maggiore. Per la gioia degli abitanti di S. Giovanni Rotondo, della Puglia, dell'Italia intera che vedono arrivare turisti da ogni parte del mondo. L'Italia, che da sola possiede il 90% delle opere d'arte del mondo, è un museo a cielo aperto dalle Alpi alla Sicilia. Potrebbe e dovrebbe vivere esclusivamente di turismo. E' molto triste vedere che si debba ricorrere alla spettacolarizzazione di un morto per creare un richiamo turistico di cui non avremmo alcun bisogno.

Ma si sa...business is business! E allora avanti con lo spettacolo!

The show must go on...

 

 

  • padre pio
  • pellegrinaggi
  • san giovanni rotondo
  • pietralcina
  • san pio
  • renzo piano
  • miracoli di padre pio
  • stigmate
  • business is business

Read more http://successivamente.net/le-pie-illusioni-in-rete/item/418-the-show-must-go-on

Letto 499 volte