Effemeridi

Bilancia
Sole in Bilancia
24 gradi
Vergine
Luna in Vergine
25 gradi
Luna Nuova
Luna Nuova
di 27 giorni
Powered by Saxum
Sabato, 21 Giugno 2014 17:43

SPUDORATI!

Scritto da  successivamente
Vota questo articolo
(0 Voti)

Sembrano secoli ma sono passati solo due anni: Monti rimetteva l'IMU cancellata da Berlusconi e scippava 4 miliardi di euro agli italiani.
4 miliardi girati prontamente ad una banca in crisi per “tirarle su il morale”.

SPUDORATI!

Era la terza banca italiana ma oggi, nonostante il prestito, con una delle sue azioni ci compri un cappuccino con brioche. Forse.
Ogni anno perde miliardi di Euro ma i suoi dirigenti sono pagati più di quelli di Apple, Microsoft e Google che i miliardi li fanno guadagnare.
Anni fa valeva più o meno come Unicredit o Banca Intesa mentre oggi vale circa 2-3 miliardi (contro i40 miliardidi Banca Intesa)
Ma l'Amministratore Delegato se ne va con una liquidazione da 40 milioni.
MONTE DEI PASCHI DI SIENA, la più antica Banca d'Italia e del mondo, è una banca comunista.
Nulla di illegale, per carità, ma fa un certo effetto vedere le cifre versate (da una banca in crisi) ai loro “padroni”... PCI-PDS-DS-PD.
Lo rivelano i dati ufficiali della Camera dei Deputati:

SPUDORATI!
Mussari, l’uomo alla testa del Montepaschi ha versato a titolo personale nelle casse del partito ben 683.500 euro. Leciti, ovviamente... leciti e dichiarati.
Come perfettamente leciti sono i 582.000 euro versati nel 2009 alla Fondazione Italianieuropei di Massimo D’Alema. Pubblicità! SPUDORATI! Poi, dalle "carte" della Procura di Siena, ne sono usciti altri:
Giuseppe Mussari avrebbe effettuato un ulteriore versamento di 246.000 euro.
Il vicepresidente della banca, Ernesto Rabizzi, avrebbe versato 125.000 euro
Saverio Carpinelli, presidente della società Monte dei Paschi di Siena Capital Service, avrebbe bonificato la cifra di 176.063 euro. Riccardo Margheriti, presidente di Monte dei Paschi di Siena Banca Verde, invece avrebbe versato 132.890 euro. Alessandro Piazzi, consigliere della Fondazione, 161.400 euro.
A Siena è proprio una regola, scritta, certificata nello statuto. Incredibile ma vero.
L’articolo 28 regola infatti i doveri degli eletti, designati e nominati del Partito Democratico. Testualmente:
«Gli eletti e/o nominati presso enti pubblici e gli incaricati e designati presso altri soggetti pubblico o privati, hanno il dovere di contribuire al finanziamento del partito, versando alla tesoreria una quota degli emolumenti derivanti dalla carica ricoperta».
Nessun pudore, tutto nero su bianco, tutto alla luce del sole: il Partito Democratico incarica, nomina, piazza i suoi uomini nei posti chiave (e ben remunerati) di aziende pubbliche e private, nei consigli di amministrazione... e incassa il “pizzo”!
SPUDORATI!SPUDORATI!

 

  • politica corrotta
  • politici ladri
  • politici incapaci
  • banche ladre
  • corruzione
  • corruttori

Read more http://successivamente.net/le-pie-illusioni-in-rete/item/552-spudorati

Letto 549 volte