Effemeridi

Leone
Sole in Leone
24 gradi
Gemelli
Luna in Gemelli
26 gradi
Luna Calante
Luna Calante
di 25 giorni
Powered by Saxum
Martedì, 29 Settembre 2015 00:00

ROTTAMARE LE BANCHE

Scritto da  successivamente
Vota questo articolo
(1 Voto)
Fonti mediche attendibili sostengono che i maschi non hanno abbastanza sangue per far funzionare contemporaneamente la testa grande e quella più piccola... quella che sta nelle mutande. A Napoli la saggezza popolare l'ha sempre sostenuto con il detto che “o cazz nun vuole penzieri” ma Bill Clinton ne è la prova più evidente. Troppo impegnata la testa più piccola con la prosperosa Monica,teneva scollegata quella principale quando firmò l'abrogazione del Glass-Steagall Act. Legge che aveva tenute separate le attività bancarie e finanziarie per oltre 66 anni. Una volta abrogata la legge alle banche sono bastati otto anni per portare il mondo sulla soglia del baratro con la crisi dei “subprime” del 2007. In questo periodo di crisi una banca però è andata in controtendenza, non ha peggiorato i risultati, non ha rischiato nulla, non ha avuto necessità di aiuti per non fallire. E' la Banca di Stato del Nord Dakota, l'unico Stato negli USA ad avere una banca propria. L'unica banca che garantisce in proprio le transazioni di capitali senza aver bisogno dell'avvallo e della garanzia della Federal Reserve. Garantisce con i capitali dello stato e con il patrimonio della banca. E' l'unica banca negli USA ad essere passata indenne attraverso la crisi drammatica del '29 e, 78 anni dopo, quella del 2007. Un miracolo? Nessun miracolo ma solo buon senso! Semplicemente il suo statuto proibisce le intermediazioni finanziarie, quella specie di casinò che sono diventate le borse a cominciare dalla più grande: Wall Street. La Banca del Nord Dakota si limita a fare quello che hanno fatto per secoli, raccoglie risparmi e fa prestiti. Ma gira accuratamente al largo dalle speculazioni finanziarie. Perchè è risaputo che frequentando i casinò può succedere anche di fare grosse vincite, ma alla fine, nel lungo periodo, vince sempre il banco! C'è un movimento di opinione che vorrebbe ripristinare a livello mondiale qualcosa di simile al  Glass-Steagall Act e separare di nuovo le banche tradizionali dalle banche d'affari. In modo che, chi vuol puntare al casinò della speculazione finanziaria, lo faccia con i propri quattrini e non con quelli dei depositanti. In modo che, se poi perdono, in mutande ci restano loro e non i risparmiatori!Un'idea che in Italia fu sostenuta da Tremonti fra l'ostilità del sistema bancario che, sappiamo come, spinse verso la caduta  del governo per mettere un proprio uomo -Monti- a capo dell'esecutivo. Oggi questa idea viene ripresa con forza dal libro che vedete sotto e del quale pubblicheremo presto una recensione.

 

   

 

 

Letto 825 volte Ultima modifica il Martedì, 29 Settembre 2015 07:06